Conto deposito senza imposta di bollo: qual è il migliore del 2021?

Se siete allora alla ricerca di un conto deposito senza imposta di bollo, siete al posto giusto per riuscire a scegliere tra una vasta gamma di proposte attuate dalle banche del 2021, quella che senza dubbio fa al caso vostro. In genere il pagamento dell’imposta di bollo rimane comunque sempre limitato rispetto a quello invece del canone, e si aggira intorno alle 30 euro, una spesa che in effetti per chi utilizza il conto solo come deposito, alla fine influisce sull’ammontare risparmiato. Ecco allora quali sono i migliori conti deposito senza bollo del momento.

Migliori Conti Deposito Senza Imposta di Bollo 2021

Iniziamo con il proporre il primo conto corrente a canone zero e con zero imposta di bollo che viene proposto dalla WeBank, un conto dunque attivabile facilmente online in meno di qualche ora e semplicemente con firma digitale. Andiamo più nel dettaglio a scoprire di cosa si tratta. Il conto deposito Zero proposto dalla WeBank possiede in sostanza tutte quelle positive caratteristiche che si rifanno ad un conto ideale anche per giovani lavoratori o per chi desidera semplicemente investire il proprio denaro senza sperperi. Tutti i servizi quali: bonifici, prelievi, versamenti, assegni o semplicemente il download o la stampa di determinati documenti, possono essere effettuati in maniera del tutto gratuita, a differenza di quanto propongono invece altre banche. Il conto si può aprire direttamente online compilando il form del sito ufficiale con i propri dati e accettando il trattamento dei dati personali. Il conto risulta essere totalmente a zero spese e l’imposta di bollo rimane sempre a carico della banca. le opinioni nei confronti del conto deposito di WeBank sono estremamente favorevoli, soprattutto se si considera che il conto deposito ha un grande successo nel pubblico dei giovani che decidono di investire il denaro per il loro futuro e vedono nella banca in questione due punti di forza quali affidabilità e trasparenza.

Aprire un conto deposito oggi con Webank non significa solo non doversi sottoporre ad alcun pagamento, ma significa anche riuscire ad ottenere ben mille euro di commissioni trading gratuite, e 120 euro di buoni carburante TotalErg. Chiaramente incluso nel conto è anche il servizio di assistenza online, ovvero tutti i servizi di Internet banking ai quali l’utente può accedere semplicemente mediante il suo smartphone o il suo computer, mantenendo così sotto controllo, l’andamento del suo denaro. Le uniche spese che il cliente dovrà in sostanza pagare sono quelle relative all’emissione di bollettini postali, che andranno a costare meno di un euro cadauno e il canone annuo della carta di credito che si aggira invece intorno ai dieci euro. Non è previsto chiaramente un consulente personale, né tanto meno dei servizi extra dedicati al cliente. Per avere ulteriori informazioni riguardi questo conto corrente deposito a zero spese e zero imposta di bollo da aprire presso la Webank, è possibile anche solo inviare un messaggio su una delle pagine social della banca ed essere così ricontattati.

Fortemente vantaggiosa è anche la proposta di ING Direct Conto Arancio, ovvero quella del conto corrente deposito da aprire online e a zero spese. Presso Conto Arancio, il cliente può anche decidere di aprire un conto corrente unipersonale o un conto corrente cointestato, sempre a spese zero e senza dover farsi carico di alcuna spesa aggiuntiva. Il conto corrente in questione è a zero spese per quanto riguarda il canone annuo, e il cliente può scegliere di farsi intestare una carta di credito o una carta prepagata sempre senza alcun costo aggiuntivo. Rimangono sempre a zero spese anche i servizi di internet banking e le operazioni che si possono effettuare per via telematica anche dal semplice smartphone. Per aprire il conto corrente non è necessario farsi carico di alcune spesa, così come per richiederne eventualmente la chiusura. Gli estratti correnti online, i bonifici e tutte le altre operazioni rimangono sempre gratuite e non a carico del cliente. In qualsiasi momento inoltre, il cliente può decidere di recidere il contratto e di terminare l’investimento del suo denaro presso ING Direct. Per aprire il conto corrente deposito in questione basta recarsi presso una delle filiali ING Direct, o anche solo usufruire del servizio per via telematica stampando, compilando ed inviando i moduli che si trovano sul sito nella sezione dedicata appunto al conto deposito a zero spese.

Con il conto corrente in questione sono anche gratuiti i servizi dedicati ai bonifici verso l’Italia e vero l’estero. Verso l’Italia infatti un intestatario del conto arancio non ha la necessità di pagare alcuna spesa extra aggiuntiva, mentre invece i bonifici effettuati verso l’esteri rimangono gratuiti se non viene superata la soglia di 50 mila euro. L’imposta di bollo come già anticipato così come il canone annuo sarà totalmente a carico della banca. Sembra dunque che in effetti non vi siano costi nascosti dietro l’apertura del Conto Arancio presso la ING Direct, e non a caso anche per questo conto deposito le opinioni degli utenti del web sono in effetti estremamente favorevoli. L’unica cosa sulla quale bisogna riporre attenzione è la giacenza media del denaro, che se supera l’ammontare di 10 mila euro, porta l’intestatario del conto a dover farsi carico delle spese del canone annuale, che in ogni caso rimangono sotto i cento euro. Al momento questo conto sembra essere uno dei migliori in circolazione se parliamo di conti correnti a zero spese e a zero imposta di bollo.

Altra proposta che al momento sembra riscoprire grande riscontro positivo online è quella del conto corrente Fineco che per sempre rimane a zero spese nonostante l’aumentare del denaro in giacenza. Scopriamo in maniera dettagliata di cosa si tratta e se ci sono spese extra in più delle quali il cliente dovrà farsi carico. Per usufruire di quella che la Fineco definisce come apertura digitale del conto sono sufficienti la carta d’identità ed il codice fiscale. In pochi istanti e per via telematica potrete inviare la vostra richiesta di apertura del conto corrente e verrete ricontattati in meno di due giorni lavorativi. Come si evince già dal sito, oltre il 90% degli utenti che hanno usufruito dell’opzione del conto Fineco a zero spese e a zero imposta di bollo si dichiarano in effetti soddisfatti di quanto ottenuto.  A differenza di alcuni conti che abbiamo elencato e descritto pocanzi, il conto della Fineco nonostante faccia parte di quelli a zero spese nella sua totalità, garantisce al cliente in prima persona l’assistenza di un personal financialadvisor, un addetto che interamente risponderà alle richieste e alle problematiche che potrebbero sorgere al cliente. Scopriamo quali spese non sono contenute all’interno del foglio illustrativo del conto deposito alla Fineco.

Tra le spese delle quali il cliente non dovrà farsi carico rientrano: i bonifici da effettuare in Italia, il canone annuo, l’imposta di bollo, i prelievi presso gli sportelli Bancomat purché questi non superino i 99 euro, il pagamento di MAV e RAV, le ricariche telefoniche e il pagamento delle tasse F24, ed infine sempre gratuito sarà anche un libretto degli assegni da poter utilizzare. In abbinamento all’apertura del conto corrente della Fineco che ricordiamo si può effettuare online ed è a zero spese, il cliente intestatario del conto può anche stabilire di farsi recapitare a domicilio la cosiddetta carta Fineco, una sorta di prepagata multifunzione, il cui costo è anche in questo caso già incluso nell’apertura del conto. Anche la carta potrà essere effettuata per fare i vostri acquisti in totale tranquillità. Per aprire un conto correte alla Fineco è necessario recarsi presso una delle filiali sparse su tutto il territorio nazionale, oppure come già detto usufruire dell’opzione online che in due sole e semplici mosse garantisce l’apertura di un conto corrente online a zero imposta di bollo e con tutte le altre spese di istruttoria che permangono a carico della banca.

Come aprire un conto deposito online senza imposta di bollo

Si può tranquillamente aprire in soli cinque minuti il conto previsto ed offerto invece dalla Banca Sella, che viene pubblicizzato a zero spese e a zero imposta di bollo e viene particolarmente consigliato a pensionati o giovani che vogliono investire nel loro denaro. Aprendo il conto corrente a zero spese presso Banca Sella, al cliente viene garantita anche l’assistenza e l’accesso ai servizi telematici di internet banking ai quali è possibile accedere anche semplicemente da uno smartphone. Con il conto sono previsti anche fino ad un totale massimo di quattro prelievi al giorno gratuiti e da effettuarsi presso sportelli nazionali. Sempre in maniera gratuita è prevista anche la sottoscrizione del contratto che aggiunge al conto deposito anche la carta Cirrus, una carta di debito utilizzabile liberamente dall’intestatario del conto. A pagamento con il conto correte della Banca Sella sono da considerarsi: i bonifici che si effettuano con destinazioni internazionali, così come i pagamenti dei MAV dei RAV e dei bollettini postali. In qualsiasi momento ricordiamo che anche per questo conto corrente, il cliente può decidere di recedere dal contratto senza dover farsi carco di alcuna spesa aggiuntiva.

Il conto deposito vincola la cifra sulla quale il cliente ha deciso di investire per una determinata quantità di tempo, e molte opinioni degli utenti si schierano anche a favore non solo dell’imposta di bollo o del canone annuo pari a zero, ma anche a proposito del tasso di interesse che si somma e che si accumula nelle somme vincolate. Si può scegliere di vincolare una somma di denaro per sei o per dodici mesi con un tasso di interesse che si aggira intorno allo 0.50%. Il conto deposito a zero spese di Web Sella è anche facile da tenere sott’occhio grazie all’applicazione che il cliente può scaricare per sapere così quanto possiede sul proprio conto corrente. Infine anche Banca Sella, a differenza di altre concede l’opportunità di avere un assistente personale in grado di aiutare il cliente in difficoltà. Se avete intenzione di aprire questo conto è sufficiente andare sul sito ufficiale della banca e compilare il form con i vostri dati anagrafici. In meno di cinque minuti avrete già a disposizione un nuovo conto corrente aperto totalmente a zero spese e sul quale potrete andare ad investire il vostro denaro, senza tralasciare anche il fatto che il conto Web Sella può essere personalizzare in base alle esigenze del cliente e a seconda della cifra che vuole investire.

E’ sempre a zero spese il conto ed al seguente mantenimento di un contocorrente offerto da Mediolanum che non prevede nessun pagamento di spese di istruttoria da destinare all’attivazione.  Direttamente mediante la semplice attivazione online del conto, al cliente viene anche assegnata e intestata una carta di credito sempre a costo zero che potrà liberamente utilizzare per effettuare i propri acquisti. Anche in questo caso, come nei conti descritti in precedenza, le spese equivalgono sempre a zero purché non si superi una determinata quantità di denaro da riporre in giacenza come si evince dal foglio illustrativo del conto corrente Mediolanum. Il conto deposito si può aprire online in pochi minuti e in men che non si dica viene consegnato all’intestatario un nuovo iban sul quale effettuare il versamento del denaro. Mediolanum dispone ovviamente anche di un’applicazione da destinare all’uso di assistenza costante per risolvere ogni giorno dubbi e problemi che la clientela può registrare. Se il cliente possiede inoltre meno di 27 anni e rientra all’interno dei cosiddetti Young, la banca propone un’altra soluzione sempre a costo zero e con zero imposta di bollo che è appunto dedicata ai giovani.

Il conto deposito della Mediolanum senza l’aggiunta di spese extra si può anche intestare a più persone. Ma cosa includono queste spese totalmente gratuite? Come si può dedurre anche da una semplice lettura del foglio illustrativo del conto del quale stiamo parlando, le spese sono tutte davvero pari a zero, ad esclusione coma ormai si sa, di bonifici che vengono effettuati a partire da 0,77 euro e di pagamento di bollettini postali, MAV e RAV. Può arrivare a costare invece 6 euro l’invio dell’estratto conto in modalità cartacea. Non vi sono altre spese previste da sostenere per mantenere un conto aperto presso Mediolanum, e in qualunque momento il cliente può come sempre stabilire di chiudere la collaborazione con la banca senza dover pagare alcuna mora aggiuntiva. Inutile aggiungere che anche in questo caso le opinioni degli utenti come si legge nelle pagine social della banca sono in fin dei conti favorevoli sia per quanto concerne l’assistenza, che l’accumulo di interessi e il pagamento di zero spese.

Un altro conto correte ancora che per una giacenza minima di 5 mila euro di denaro da investire non prevede il pagamento dell’imposta di bollo è quello che viene proposto da Banca Dinamica e del quale andremo adesso ad elencare i dettagli. La banca fa parte della Credite Agricole e rappresenta una filiale online dinamica, versatile e all’insegna della trasparenza. Il conto correte deposito che propone a costo zero può essere aperto sia da giovani che da pensionati che hanno intenzione di veder crescere e fiorire i loro risparmi. Aprendo un conto corrente online oggi, è addirittura possibile riuscire a guadagnare fino a 180 euro di buoni da spendere su Amazon. Stando alla gestione del conto correte, possiamo affermare con certezza che l’apertura e la chiusura del conto sono praticamente a zero euro, e a differenza delle altre banche, con Banca Dinamica anche l’estratto conto può essere richiesto senza che il cliente debba sottostare al pagamento di nessun euro. Anche in questo caso leggendo il foglio illustrativo ci si può rendere conto effettivamente di quanto il conto corrente deposito sia conveniente e a zero spese da sostenere da parte del cliente senza né pagare canone annuo, o men che meno, imposta di bollo, se non si supera però come già anticipato la soglia di giacenza di 5 mila euro sul proprio conto corrente.

Se state pensando allora di aprire questo conto corrente, vi basterà avere a portata di mano un computer e la vostra carta d’identità per ricevere un riscontro da parte della banca in meni di tre giorni lavorativi. Chiaramente questi esposti sono solo alcuni dei conti correnti deposito ritenuti tra i migliori e i più convenienti del 2021, se parliamo di conti a zero spese e che permettono al cliente di mettere da parte i propri risparmi investendo per l’appunto sul proprio denaro anche in piccole cifre irrisorie. L’imposta di bollo è esclusa, ma in alcuni fogli illustrativi si evince invece in maniera dettagliata che superata una certa soglia di euro, chiaramente variabile di banca in banca, non sarà più la banca a farsene carico, trattandosi di una spesa che come è noto, può arrivare anche a superare le cento euro. Le soluzioni comunque esistono e sono alla portata delle esigenze di ogni cliente; basta solo trovare il conto corrente che fa al caso vostro e che con zero spese vi garantisce anche un accumulo di interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *