Conto Deposito Creval 2021

Scopriamo le proposte di conto deposito offerte da Creval, a seconda delle esigenze e dei requisiti in termini di età, dei vari clienti. Andiamo più nel dettaglio a scoprire in che cosa consistono questi conti deposito, soffermandoci anche su quelle che sono le opinioni degli utenti che hanno già scelto di affidare e vincolare i loro risparmi con una prospettiva immediata di guadagno depositando i propri risparmi presso Creval.

Conto Deposito Creval Crescendo 2021: le caratteristiche

Creval Crescendo rappresenta la soluzione di deposito senza alcun dubbio più flessibile che la Banca mette a disposizione dei propri clienti, e il perché è facilmente spiegato: sarà il cliente a stabilire infatti la somma che andrà a vincolare e potrà scegliere anche di aumentare o diminuire tale somma di mese in mese. Andiamo ad analizzare in dettaglio la situazione. Possedendo un conto corrente presso Creval, il cliente potrà decidere di investire una somma di denaro che mensilmente potrà aumentare, purché rimanga sempre compresa tra un minimo di 50 euro ed un massimo di 1000 euro. Decorso un anno dall’attivazione del programma, è possibile sospendere e successivamente riattivare il piano di accantonamento, inoltre il cliente può richiedere in qualsiasi momento di interrompere il programma;se richiesto prima della decorrenza di 12 mesi, gli saranno riconosciuti i soli importi accantonati; se richiesto dopo 12 mesi, saranno riconosciuti il capitale e gli interessi già liquidati, nessun interesse sarà riconosciuto per il periodo intercorrente tra la precedente liquidazione e la data di estinzione anticipata.

La durata massima di tempo in cui le somme possono rimanere sotto vincolo è pari a 60 mensilità, nonché cinque anni. In tutto quest’arco di tempo il cliente potrà anche riuscire ad accumulare fino ad un massimo dell’1,50% di interessi, ragione per la quale il conto deposito Creval Crescendo si rivela una valida soluzione versatile e flessibile per riuscire a guadagnare in maniera considerabile. Per sapere cosa la gente pensa di questa innovativa soluzione di risparmio, è sufficiente andare a dare uno sguardo a quelle che sono le opinioni che si trovano sui vari forum online che trattano l’argomento, per rendersi conto che ancora sono in pochi ad approvare una soluzione di conto deposito così moderna e flessibile, eppure chi ha già intestato il conto Creval Crescendo si dichiara comunque soddisfatto di quanto ottenuto perché in effetti la banca assiste il cliente fin dall’apertura del conto e nessun altro istituto concede la possibilità di cambiare mensilmente l’ammontare delle somme vincolate, molti punti a favore dunque per il deposito Creval Crescendo.

Creval Time Deposit: caratteristiche del conto deposito

Un’altra soluzione innovativa che la Banca di Credito Valtellinese popone ai suoi clienti imprese è quella che si chiama Creval Time Deposit, e che in parole semplici concede al cliente intestatario del prestito, di concordare con la Banca un tot di euro da vincolare per un determinato periodo di tempo prestabilito e all’interno del quale il tasso di interessi che andrà ad accumularsi ai fini di una prospettiva di risparmio, rimarrà fisso fino a quanto stabilito. La durata del vincolo può infatti variare partendo da un minimo di soli trenta giorni, fino ad arrivare ad un massimo di diciotto mesi. Come se non bastasse, tra i vantaggi dei quali può godere il cliente, rientra anche la cosiddetta estinzione anticipata del conto deposito, ovvero la possibilità di richiedere, in qualsiasi momento, l’estinzione anticipata. In tal caso verrà applicato un tasso corrispondente alla differenza tra tasso concordato e penale (fermo un tasso minimo dello 0%) dalla data di apertura al giorno precedente l’estinzione.

Tra le condizioni prima di richiedere l’apertura del Creval Time Deposit, c’è da considerare quella che prevede come somma in euro minima da depositare un importo pari a € 5.000. Il tasso creditore riconosciuto varia in base agli accordi intrapresi tra la Banca e il cliente, anche in base alla durata del vincolo concordato.In questo caso però, se diamo uno sguardo a quelle che sono le opinioni degli utenti che hanno già attivato il conto, ci si rende conto che anche se non vengono richieste spese di istruttoria al momento della richiesta di attivazione.

Conto Creval Deposito Protetto 2021: info e opinioni

Con Creval Deposito Protetto il cliente può conferire una somma di denaro – proveniente dal suo conto corrente d’appoggio in essere sulla stessa filiale – che viene custodita per un tempo determinato durante il quale maturano gli interessi pattuiti, a un tasso fisso. In questo caso la durata del contratto con la banca può variare da 6, 18, 24, 36 e 48 mesi.Il tasso creditore riconosciuto varia in base agli accordi intrapresi tra la Banca e il cliente, anche in base alla durata del vincolo concordato.

Il Cliente può richiedere in qualsiasi momento di interrompere il programma; se richiesto prima della decorrenza di 12 mesi, gli saranno riconosciuti i soli importi accantonati; se richiesto dopo 12 mesi, saranno riconosciuti il capitale e gli interessi già liquidati, nessun interesse sarà riconosciuto per il periodo intercorrente tra la precedente liquidazione e la data di estinzione anticipata.

Vi è inoltre anche la possibilità di capitalizzare o semplicemente liquidare quelli che sono gli interessi che poi andranno a maturare. Il minimo però in termini di euro, che si può decidere di affidare alla banca, deve essere comunque sempre di 5 mila euro.

Le opinioni degli utenti nei riguardi di questa modalità di risparmio sono estremamente favorevoli, visto e considerato che non si tratta di aprire un nuovo conto deposito da zero, bensì di usufruire il conto corrente del quale già si è in possesso e riuscire ad avere un tot di interessi da trasformare in guadagno in breve tempo. Considerando ad esempio di vincolare la somma minima dei 5 mila euro, in due anni il guadagno arriverebbe anche a superare il valore di 100 euro.

Ulteriori informazioni sul conto deposito protetto di Creval, con tassi e dettagli sull’apertura, si possono trovare sul sito internet ufficiale http://www.creval.it/banca-privati-famiglie/investimenti-fondi-sicav-e-obbligazioni/liquidita-depositi/130/creval-deposito-protetto.

Certificati di deposito Creval

I certificati di deposito Creval rappresentano una valida soluzione se si ha intenzione di vincolare una somma di denaro, che anche in questo caso deve comunque essere superiore a 5 mila euro, senza però essere necessariamente intestatari di un conto corrente, nemmeno presso una delle filiali della Banca di Credito Valtellinese. Stiamo parlando in sostanza di piccoli certificati, o per meglio dire accordi che il cliente pattuisce con la Creval ai fini di ottenere un guadagno sulle somme investite. I vantaggi sono i seguenti: un deposito a scadenza vincolata dal quale poi si può anche facilmente retrocedere senza aggiungere alcuna spesa extra, un tasso di interesse che una volta pattuito con la Creval rimane fisso fino alla fine del deposito vincolato, e ovviamente la possibilità di guadagnare anche su piccole somme di denaro di 5 mila euro, fino ad arrivare ad un totale massimo di 100 mila euro.

Anche per la soluzione dei certificati di deposito Creval, i tassi di interesse partono da un minimo dell’1% e arrivano anche al 2%, tutto chiaramente a seconda dell’ammontare che il cliente investe e dei tempi di durata del certificato, che avrà una sua scadenza da rispettare. Inutile aggiungere quanto anche per questa alternativa all’apertura dei conti correnti vincolati, le opinioni degli utenti  sono in fin dei conti tutte positive. Supponendo infatti che un cliente sia in possesso di un certificato di deposito del valore minimo di soli 5 mila euro, ecco che già in solo un anno di deposito, questo sarà riuscito ad accumulare oltre trenta euro di interessi, e il tutto semplicemente affidando alla banca una somma vincolata da non prelevare durante l’arco di tempo stabilito. Non vi sono ovviamente limiti di età per i certificati di deposito della Creval, che possono anche essere firmati da un genitore su una somma di denaro da vincolare appartenente ad un minore. In alternativa se avete intenzione di intestare un conto a vostro figlio, potete dare una lettura a quelli che sono i conti deposito pensati per i più piccini.

Deposito a risparmio Junior Banca Creval

La soluzione ideale per riuscire anche ad apportare dei piccoli risparmi nelle tasche dei più piccoli in previsione di studi o acquisti si chiama invece deposito a risparmio Junior, ed è quello che la banca Creval ha ideato per i piccoli che hanno un età compresa tra 0 ed 11 anni. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta. Deposito a risparmio Junior è la soluzione insomma pensata per i più piccolini desiderosi di mettere da parte qualche risparmio, e rappresenta in pratica un semplice libretto nominativo, e quindi intestato al piccolo, al quale annualmente andranno accumulati degli interessi ai fini poi di un guadagno. Non vi sono spese di istruttoria da sostenere al momento della richiesta di apertura del conto deposito attraverso il libretto nominativo, e non vi è neppure un minimo di euro prestabilito da dover investire.

Per quanto riguarda l‘imposta di bollo, in questo caso quest’ultima è a carico della banca, ragione per la quale il genitore può in qualsiasi momento scegliere anche di svincolare le somme senza il pagamento di alcune mora. Le opinioni nei confronti della soluzione deposito a risparmio Junior si possono leggere anche sulle pagine social della banca, nelle quali non sono pochi i genitori che si mostrano a favore di questa alternativa e valida soluzione decisamente molto più semplice per investire il denaro dei propri figli, a differenza da un normale e il più delle volte anche costoso, conto deposito. In qualsiasi momento inoltre il genitore può decidere di prelevare una somma senza perdere l’ammontare degli interessi fino ad allora maturati, che nel caso del deposito a risparmio Junior si aggirano intorno all’1%, e non vi è un limite massimo fissato per svincolare il denaro, anche perché una volta compiuti gli 11 anni, si può trasferire il denaro al conto teen. Scopriamo cosa riserva la soluzione pensata da Banca Creval per i clienti giovani e con un’età inferiore ai diciotto anni.

Cosa si intende per Deposito a risparmio teen di Creval

Proprio come quello precedentemente descritto, il Deposito a risparmio teen viene visto come proseguo del conto junior e dà la possibilità, ai bambini con un’età superiore ad undici anni, di investire il proprio denaro in prospettiva di un risparmio generoso.  In tal caso l’età massima per poter usufruire dell’iniziativa, sono appunto i diciotto anni, il momento in cui si può intestare un conto deposito direttamente all’utente in prima persona. Il Deposito a risparmio teen di Creval Banca altro non è che un libretto di risparmio nominativo, dal quale il genitore cointestatario può decidere di prelevare in qualsiasi momento anche una parte del denaro vincolato.

Non vi è neppure in questo caso un minimo di euro da dover investire, e il conto si può richiedere ed ottenere alla banca anche online in meno di quattro giorni lavorativi. Il saldo di giacenza massimo riservato al Deposito a risparmio teen può arrivare fino a diecimila euro, e anche in questo caso gli interessi accumulati negli anni possono arrivare quasi al 2%. Inutile aggiungere che le opinioni nei riguardi della possibilità di intestare ai propri figli un libretto di risparmio in maniera comoda anche online e senza la necessità di sostenere delle spese extra, sono totalmente a favore di questa facile soluzione di guadagno proposta dalla Banca Creval. Sia questa soluzione riservata agli adolescenti, che quella del Deposito a risparmio junior, sono tra le altre cose ottima anche dal punto di vista della sicurezza; non a caso infatti il libretto è nominativo e intestato anche ad uno solo dei due genitori, perché le somme depositate sono protette dalla banca nei casi di furto e smarrimento. Per altre informazioni sull’apertura di conti deposito potete visitare il sito ufficiale della banca Creval o prenotare un appuntamento presso la filiale a voi più vicina.