Conto Deposito Igea Banca 2021

Andiamo a conoscere, nei minimi dettagli, il conto deposito di Igea Banca, più in particolare il Conto BIT (ovvero la versione online del conto deposito per privati): andremo a scoprire le caratteristiche di questo prodotto, le offerte e i tassi di interesse applicati nel 2021 prima di esprimere le nostre opinioni finali.

Conto deposito Igea Banca 2021: tutte le caratteristiche

Il conto deposito Igea Banca BIT può essere considerato come una sorta di evoluzione di un normale conto corrente: è un conto corrente su cui viene aperta una parte vincolata. Attenzione però, si tratta di un conto che è privo di strumenti di pagamento (è semplicemente accessorio alla parte vincolata) ed è gratuito, quindi non sono previste spese come le imposte di bollo o il canone. Una volta aperto il conto deposito si potrà utilizzare il servizio di Home Banking informativo, che consente di monitorare la durata e la scadenza del vincolo e tutta la documentazione. Chi desidera trasformare il conto di appoggio in un “vero” conto corrente può scegliere l’opzione BIS, ricevendo una carta bancomat e l’accesso ai servizi completi di Home Banking.

Il Conto BIT può essere attivato online dal suo sito ufficiale (raggiungibile all’indirizzo www.igeabit.it) e la procedura dura pochi minuti: per portarla a termine bisogna avere a portata di mano un documento di riconoscimento, il codice fiscale e un numero di telefono che andrà associato alla partita vincolata. In fase di apertura si può anche fare l’upload dello specimen di firma, ma non è necessario (serve solo se si ha intenzione di operare allo sportello fisico) e comunque può essere fatto in un secondo momento. La somma minima da depositare per aprire un vincolo è pari a 1.000 euro. Una volta terminata la procedura di apertura del conto, il contratto rimane in sospeso finché non viene effettuato il bonifico (necessario anche per il riconoscimento a distanza).

L’avanzamento della pratica di apertura può essere seguita accedendo all’area riservata del sito; in questa sezione del portale vengono riepilogati i dati dell’intestatario e quelli del conto (importo e durata del vincolo, tassi applicati, IBAN e così via), il contratto e tutta la documentazione precontrattuale e il modulo per chiedere lo svincolo delle somme. La partita vincolata risulterà visibile solo dopo che sarà stata depositata l’intera somma indicata durante la fase di sottoscrizione; la partita vincolata di solito viene aperta entro un giorno lavorativo (massimo entro tre) dalla ricezione del bonifico. Sui vincoli aperti non è possibile fare versamenti aggiuntivi, però si possono fare nuove sottoscrizioni. Quando il vincolo giunge alla scadenza (o se si vuole procedere con lo svincolo anticipato) bisogna mandare il modulo Svincolo Somme firmato alla email [email protected], specificando l’IBAN del conto corrente in cui dovranno essere accreditati il capitale investito e gli interessi maturati.

Igea Banca Conto Deposito BIT 2021: tassi di interesse e condizioni economiche

Andiamo a conoscere più nel dettaglio gli interessi e le altre condizioni economiche applicate al conto deposito di Igea Banca. L’importo minimo per aprire un vincolo è pari a 1.000 euro (ma si possono depositare anche somme multipli di 1.000 euro); il vincolo può avere una durata di tre, sei, dodici, diciotto o ventiquattro mesi e in base alla durata scelta viene applicato un diverso tasso di interesse:

  • per un vincolo di 3 mesi viene riconosciuto un interesse dello 0,40%;
  • per un vincolo di 6 mesi viene riconosciuto un interesse dello 0,60%;
  • per un vincolo di 12 mesi viene riconosciuto un interesse dell’1,30%;
  • per un vincolo di 18 mesi viene riconosciuto un interesse dell’1,60%;
  • per un vincolo di 24 mesi viene riconosciuto un interesse del 2,00%.

C’è la possibilità di svincolare le somme, ma questa operazione porta ad una penalità pari al 50% del tasso a scadenza (in altre parole in caso di svincolo anticipato vengono remunerato ad un tasso minore). Per vincoli di tre mesi non è prevista l’opzione di svincolo (è infatti previsto un periodo di indisponibilità delle somme di 90 giorni), mentre per durate di tre o sei mesi la svincolo è possibile dopo un minimo di tre mesi (la richiesta va effettuata dopo il terzo mese di giacenza), mentre per durate di 18 o 24 mesi lo svincolo è possibile dopo un minimo di 12 mesi (e la richiesta va inviata dopo il dodicesimo mese di giacenza). Come abbiamo detto prima, il modulo per richiedere lo svincolo delle somme depositate si può trovare nell’area riservata del sito.

Il conto deposito BIT non prevede spese di apertura e di chiusura e l’imposta di bollo è a carico della banca. Dando un’occhiata a foglio informativo si può notare che le uniche spese (variabili) a carico del cliente sono quelle relative all’invio dell’estratto conto e dello scalare di liquidazione partita (2 euro per ogni invio)  e alla produzione e all’invio delle comunicazioni periodiche che riguardano la trasparenza bancaria (1,25 euro per ogni invio); l’estratto conto viene inviato ogni trimestre, il documento di sintesi una volta all’anno (più ogni volta che ci sono variazioni contrattuali che sono peggiorative per il titolare del conto) e lo scalare di liquidazione ad ogni estinzione di una partita vincolata.

Rendimento del conto BIT di Igea Banca 2021: simulazione di deposito online

Abbiamo visto quali sono i tassi applicati sulle somme vincolate nel conto deposito Igea Banca, ma forse con degli esempi concreti è possibile capire meglio qual è il rendimento offerto da questo prodotto. Per fortuna tra le pagine ufficiali del sito della banca c’è un simulatore che consente di calcolare in pochi istanti quinto si può guadagnare: basta inserire la somma che si intende depositare e la durata del vincolo per conoscere gli interessi lordi, quelli netti (tutti i tassi che abbiamo elencato prima sono infatti espressi al lordo nella ritenuta fiscale del 26%) e quelli che vengono riconosciuti in caso di svincolo anticipato.

Facciamo qualche prova iniziando dalla somme minima, mille euro.

  • Un deposito di 1.000 euro vincolato per 3 mesi grazie al tasso lordo dello 0,40% permette di ottenere 1,00 euro di interessi lordi (ovvero 0,74 euro netti); non è previsto lo svincolo anticipato;
  • Un deposito di 1.000 euro vincolato per 6 mesi grazie al tasso lordo dello 0,60% permette di ottenere 3,00 euro di interessi lordi (ovvero 2,22 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,30%;
  • Un deposito di 1.000 euro vincolato per 12 mesi grazie al tasso lordo dell’1,30% permette di ottenere 13,00 euro di interessi lordi (ovvero 9,62 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,65%;
  • Un deposito di 1.000 euro vincolato per 18 mesi grazie al tasso lordo dell’1,60% permette di ottenere 24,00 euro di interessi lordi (ovvero 17,76 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,80%;
  • Un deposito di 1.000 euro vincolato per 24 mesi grazie al tasso lordo del 2,00% permette di ottenere 40,00 euro di interessi lordi (ovvero 29,60 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende all’1,00%.

Altro esempio, supponiamo di poter depositare 25.000 euro:

  • Un deposito di 25.000 euro vincolato per 3 mesi grazie al tasso lordo dello 0,40% permette di ottenere 25,00 euro di interessi lordi (ovvero 18,50 euro netti); non è previsto lo svincolo anticipato;
  • Un deposito di 25.000 euro vincolato per 6 mesi grazie al tasso lordo dello 0,60% permette di ottenere 75,00 euro di interessi lordi (ovvero 55,50 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,30%;
  • Un deposito di 25.000 euro vincolato per 12 mesi grazie al tasso lordo dell’1,30% permette di ottenere 325,00 euro di interessi lordi (ovvero 240,50 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,65%;
  • Un deposito di 25.000 euro vincolato per 18 mesi grazie al tasso lordo dell’1,60% permette di ottenere 600,00 euro di interessi lordi (ovvero 444,00 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende allo 0,80%;
  • Un deposito di 25.000 euro vincolato per 24 mesi grazie al tasso lordo del 2,00% permette di ottenere 1.000,00 euro di interessi lordi (ovvero 740,00 euro netti); è previsto lo svincolo anticipato e in tal caso il tasso scende all’1,00%.

Estinzione Conto Deposito Igea Banca 2021: regolamento con costi e penali

In caso di estinzione anticipata, oltre a vedersi dimezzato il tasso di interesse, il titolare del conto dovrà attendere fino a 33 giorni prima che avvenga l’accredito del capitale e degli interessi maturati sul suo conto. Se la richiesta di svincolo viene fatta prima della scadenza del periodo di indisponibilità bisognerà comunque attendere la fine di questo, anche se dista più di 33 giorni. Ad esempio, se si apre un vincolo di un anno e si fa la richiesta di svincolo dopo 50 giorni, anche se 50+33=83, le somme verranno accreditate solo al 91° giorno e gli interessi non verranno calcolati con il tasso dell’1,30%, ma con quello dello 0,65%.

Opinioni sul conto deposito di Igea Banca

Al di là del rendimento, che comunque è un aspetto importante, la maggior parte delle persone che decidono di aprire un conto deposito sono interessanti soprattutto al fattore sicurezza. Il conto deposito Igea Banca BIT è un prodotto sicuro: al di là del rischio di perdere le credenziali per accedere nell’area riservata del sito (cosa comunque a tutti i servizi di home banking) e a quello di veder ridotto il rendimento in caso di svincolo anticipato delle somme (ma questa è una scelta del titolare del conto), il pericolo maggiore è rappresentato dal rischio di controparte. Con questo termine si indica l’eventualità che la banca entri in crisi e non sia in grado di rimborsare in tutto o in parte le somme vincolate; in realtà si tratta di un rischio abbastanza remoto, ma per ridurlo ulteriormente c’è stata l’adesione dell’istituto al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che garantisce ad ogni correntista una copertura fino a centomila euro.

Terminiamo con le opinioni sul conto deposito di Igea Banca. IL conto BIT presenta molti aspetti positivi: presenta un elevato grado di sicurezza (ma questo è una caratteristica comune a tutti i prodotti di questo tipo), permette di scegliere tra diverse durate, consente di sbloccare le somme vincolate, si può aprire con depositi contenuti (bastano 1.000 euro) e non presenta costi di apertura, gestione e chiusura (inoltre l’imposta di bollo è a carico della banca). Tra gli aspetti meno positivi ci sono i 90 giorni di indisponibilità delle somme (ma è una cosa abbastanza comune tra i conti deposito) e i 33 giorni di attesa prima di poter rientrare in possesso delle somme svincolate. Chi richiede lo sblocco anticipato delle somme depositate va incontro ad una riduzione del tasso di interesse, ma rimane comunque un’opzione valida. Per quanto riguarda i tassi di interesse proposti, facendo un confronto con le altre soluzioni disponibili sul mercato si può dire che il conto deposito di Igea Banca offre un rendimento nella media per i vincoli di brevissima durata (3 e 6 mesi), mentre per quanto riguarda le scadenze più lunghe si tratta di una delle soluzione migliori (non ci sono molte banche che offrono il 2,00% per depositi di due anni).