Conto Deposito Banca Macerata 2021

Alla scoperta del Deposito Ripresa, ovvero il conto deposito di Banca Macerata. Il conto deposito, nonostante i rendimenti offerti non siano particolarmente elevati, continua ad essere una delle forme di investimento preferite dagli italiani, soprattutto da quelli che vogliono ottenere qualcosa dai loro risparmi, ma senza correre i rischi tipici di altri tipi di impieghi. Vediamo quali sono le condizioni applicate al Deposito Ripresa di BprM (con particolare attenzione per i costi legati al conto e per i tassi di interesse offerti ai depositanti) e cerchiamo di capirne un po’ di più dando uno sguardo alle opinioni dei clienti di Banca Macerata e degli esperti del settore.

Il Conto Deposito di Banca Macerata è solo uno dei prodotti offerti dall’istituto marchigiano: operativa dal 2006, la Banca della Provincia di Macerata (spesso abbreviato in BprM) è nata per dare quel fondamentale supporto alla realtà socioeconomica della zona che era venuto a mancare con la scomparsa delle vecchie banche ad azionariato diffuso. Il catalogo dei servizi di Banca Macerata è ampio e contiene prodotti destinati a famiglie e privati, professionisti e imprese e associazioni (conti correnti, investimenti, credito, strumenti di pagamento) oltre alle funzioni disponibili online (investimenti e credito). Sotto la voce Investimenti del menù dedicato alle famiglie e ai provati si trova anche il Deposito Ripresa, il conto deposito che può essere aperto e gestito online in maniera del tutto autonoma. Andiamo a scoprire quali sono le sue principali caratteristiche.

Conto deposito di Banca Macerata 2021: caratteristiche, tassi e costi

Proprio la possibilità di aprire e gestire il conto direttamente da casa senza avere la necessità di recarsi allo sportello è uno dei fattori che BprM mette maggiormente in evidenza quando si parla del suo Deposito Ripresa. Prima di vedere quali sono i tassi applicati e i costi legati al prodotto è necessario capire bene cos’è un conto deposito: si tratta di un deposito a risparmio nominativo e il titolare può decidere se vincolare in tutto o in parte le somme (per un periodo scelto tra quelli proposte dall’istituto) o se lasciarle libere; ovviamente sulle somme vincolate viene riconosciuto al titolare un tasso di interesse più alto rispetto a quello applicato per le somme libere. Il conto deposito Banca Macerata nel 2021 offre i seguenti rendimenti:

  • tasso di interesse dello 0,50% per il deposito libero
  • tasso di interesse dello 0,90% per il deposito vincolato.

Si parla ovviamente di tassi annui lordi (per ottenere il tasso netto bisogna considerare anche la ritenuta fiscale del 26%). La remunerazione maggiorata viene garantita sulle somme che vengono vincolare per 6 mesi, 12 mesi o 18 mesi: il Deposito Ripresa può quindi essere visto come l’investimento ideale per quelle persone che hanno a disposizione una certa somma di denaro di cui non credono di aver bisogno nell’immediato o nel medio termine e che sono alla ricerca di una soluzione che gli permetta di ottenere un rendimento dai loro risparmi.

Per quanto riguarda i depositi vincolati, il tasso proposto da Banca Macerata non rientra tra quelli più elevati (qualche istituto si spinge anche oltre l’1%), mentre lo 0,50% previsto per i depositi liberi rappresenta una delle migliori proposte sul mercato. Al di là dei rendimenti, sono diverse le caratteristiche del conto deposito che meritano di essere analizzato e che potrebbero spingere una persona a sottoscrivere il Deposito Ripresa:

  • è un prodotto sicuro, senza alcun rischio di perdita;
  • non sono previste spese o commissioni;
  • le somme sono sempre disponibili;
  • la somma minima per aprire il conto (nonché la giacenza minima) è di 15.000 euro;
  • è un prodotto riservato ai nuovi clienti dell’istituto.

Cerchiamo di approfondire meglio i punti che abbiamo appena elencato.

Deposito Ripresa di BprM è un prodotto sicuro?

Chi ha già letto qualche articolo o visto qualche pubblicità relativi ad un conto deposito si sarà accorto che una delle parole che vengono utilizzate più spesso è “sicurezza”. Il conto deposito viene definito un prodotto sicuro perché l’unico rischio per il titolare è quello di controparte, ovvero l’eventualità che l’istituto non sia in grado di restituire (del tutto o solo parzialmente) il saldo del conto; questo “pericolo” è praticamente azzerato dall’adesione della banca al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che garantisce una copertura fino a 100.000 euro per ogni correntista. Gli altri rischi sono quelli legati al furto e allo smarrimento delle credenziali per accedere al servizio di Internet Banking, ma questi sono aspetti che riguardano praticamente ogni servizio e prodotto fruibile tramite il web e bastano un po’ di attenzione e di prudenza per ridurli al minimo.

Quali sono i costi del conto deposito Banca Macerata 2021?

Capitolo costi: come abbiamo visto prima, il Deposito Ripresa non prevede commissioni o spese a carico del titolare, quindi può essere definito un conto deposito gratuito (anche il servizio di home banking è gratis). Per essere più precisi possiamo dire che non ci sono costi per l’apertura e la chiusura del conto e per i bonifici interni. È invece prevista una commissione di 0,75 euro per i bonifici in uscita, ma se non ne viene disposto nessuno, l’unico costo per il titolare del conto deposito è rappresentato dall’imposta di bollo (0,20% delle somme investite); si sono poi spese eventuali per le comunicazioni e le informazioni che non rientrano tra quelle periodiche previste dalla legge (2,75 euro) e l’ottenimento di una copia della documentazione (20 euro; il rilascio della copia del contratto nel momento della sottoscrizione è gratuita).

Disponibilità delle somme: estinzione anticipata del vincolo e penale

Per quanto riguarda il deposito libero le somme sono sempre disponibili, quindi il titolare del conto può prelevarle tutte o solo una parte (mantenendo la giacenza minima richiesta) in qualsiasi momento, ottenendo la remunerazione dello 0,50% fino al giorno in cui il denaro rimane nel conto (sui depositi liberi la capitalizzazione degli interessi è trimestrale). Le cose sono ovviamente diverse quando parliamo dei depositi vincolati: per i “parcheggi” di 6 mesi non è prevista la possibilità di svincolo, mentre per quelli di 12 mesi e 18 mesi sì, ma viene riconosciuto un tasso dello 0% nel caso in cui l’estinzione venga richiesta nei primi 6 mesi dall’apertura del deposito, mentre viene riconosciuto il tasso dello 0,50% (lo stesso previsto per le somme libere) nel caso in cui lo svincolo venga richiesto dopo almeno 6 mesi dall’apertura del deposito (è prevista una penale per estinzione anticipata pari allo 0,8%, ma solo per i vincoli superiori ai 6 mesi). Per le somme vincolate la capitalizzazione degli interessi avviene a scadenza.

Chi può aprire il conto deposito di Banca Macerata?

È possibile procedere con l’apertura online del conto deposito di Banca Macerata con versamenti di almeno 15.000 euro; questo importo rappresenta anche la giacenza minima che deve essere mantenuta per l’intera durata del deposito; il limite massimo per la giacenza invece è stato fissato a 400.000 euro. Ogni titolare ha la possibilità di aprire più vincoli, fino ad un massimo di 12. Il conto Deposito Ripresa di BprM è disponibile solo per i nuovi clienti dell’istituto e può essere sottoscritto solo da persone fisiche maggiorenni che risiedono in Italia. Si può recedere dal contratto in ogni momento e senza andare incontro al pagamento di alcuna penale: le somme ancora vincolate nel momento in cui si decide di recedere verranno retribuite con il minor tasso previsto n caso i svincolo anticipato. I versamenti possono essere effettuati in contanti, con bonifico interno o esterno dal conto corrente di appoggio; i prelievi possono essere effettuati in contanti o con bonifico verso il conto corrente di appoggio.

Tassi e rendimenti del conto deposito Banca Macerata 2021

Abbiamo visto tutte le caratteristiche principali, ma per capire meglio quali sono i rendimenti che si possono ottenere da questo conto deposito di Banca Macerata può essere utile fare una simulazione: se si hanno a disposizione 20.000 euro da investire in Deposito Ripresa si potrà scegliere tra queste quattro soluzioni:

  • Deposito libero – con il tasso lordo dello 0,50%, il guadagno netto dopo 12 mesi di investimento ammonta a 74 euro;
  • Deposito vincolato a 6 mesi – il tasso lordo dello 0,90% consente di ottenere un guadagno netto di 66,60 euro;
  • Deposito vincolato a 12 mesi – il tasso lordo dello 0,90% permette di guadagnare 133,20 euro alla scadenza del blocco delle somme;
  • Deposito vincolato per 18 mesi – con il tasso lordo dello 0,90%, il guadagno netto dopo un anno e mezzo ammonta a 199,80 euro.

I calcoli sono fatti considerando gli interessi al netto della ritenuta fiscale, ma non tengono conto dell’imposta di bollo.

Come aprire un conto Deposito Ripresa con Banca Macerata

Per aprire il conto deposito di Banca Macerata bisogna innanzi tutto collegarsi a sito web ufficiale dell’istituto, raggiungibile all’indirizzo www.contodeposito.bancamacerata.it; dal menù che si trova trova sotto il logo della banca si deve cliccare su Privati e famiglie e poi sulla voce Investimenti; nella pagina che compare sono elencati tutti i prodotti di investimento offerti dall’istituto: tra di loro si deve individuare il Deposito Ripresa (attenzione a non confondersi con Deposito BprM Crescita) e cliccarci sopra per essere indirizzati alla pagina che riepiloga tutte le caratteristiche del conto; con un clic su Apri Conto Deposito e poi su Apri Deposito Online si arriva al modulo da compilare i sette fasi: nella prima di indica l’intestatario del conto, nella seconda si inseriscono i suoi dati, nella terza le modalità di contatto, nella quarta si carica il documento di identità, nella quinta si accettano le norme antiriciclaggio, nella sesta c’è il riconoscimento e nella settima l’accettazione del trattamento dei dati personali.

Se si hanno problemi nel completare l’operazione è possibile richiedere assistenza scrivendo una email all’indirizzo [email protected] oppure telefonando al numero 0733.250255 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 17:30). Il cono deposito si apre online, ma si gestisce anche online: basta utilizzare le proprie credenziali (ID utente e password) per accedere al servizio di Internet Banking SimplyBank Web; c’è anche l’applicazione SimplyMobile, disponibile per smartphone e tablet nei vari store digitali (App Store per iPhone e iPad, Google Play per dispositivi Android, Windows Store per telefoni e tablet dotati di sistema operativo Windows Phone e BlackBerry World per telefoni BlackBerry).

Opinioni: il conto deposito di Banca Macerata conviene?

Riepiloghiamo le principali caratteristiche del conto corrente prima di dare un’occhiata alle opinioni e trarre le conclusioni:

  • Il Deposito Ripresa può essere aperto solo dai nuovi clienti di Banca Macerata (persone fisiche maggiorenni);
  • alle somme libere viene garantito un rendimento dello 0,50% lordo;
  • alle somme vincolare viene garantito un rendimento dello 0,90% lordo;
  • il vincolo può avere una durata di 6, 12 o 18 mesi;
  • le somme possono essere svincolate in ogni momento (ma questo comporta l’azzeramento o la riduzione del tasso di interesse riconosciuto);
  • il conto si può aprire con un deposito iniziale di almeno 15.000 euro;
  • la giacenza minima è di 15.000 euro, quella massima 400.000 euro;
  • non ci sono rischi di perdite;
  • non sono previsti costi e commissioni (resta a carico del titolare del conto l’imposta di bollo);
  • il conto deposito viene aperto e gestito online in totale autonomia.

Le opinioni su questo conto deposito sono per lo più positive: la comodità rappresentata dalla possibilità di fare tutto online è uno degli aspetti che viene apprezzato di più; piace molto anche il fattore sicurezza, ma questo è un aspetto che in pratica accomuna tutti i conti deposito. Viene ritenuto molto interessante il tasso di interesse proposto per i depositi liberi: non sono molti gli istituti che si spingono oltre lo 0,50% offerto da BprM; non c’è lo stesso entusiasmo invece per quanto riguarda la remunerazione per i deposti vincolati: lo 0,90% non è un pessimo tasso, ma sul mercato ci sono soluzioni migliori e soprattutto non vengono molto graditi l’azzeramento del tasso di interesse in caso di svincolo anticipato nel caso in cui non siano trascorsi più di sei mesi dall’apertura del deposito e l’applicazione di una penale per l’estinzione anticipata dei vincoli superiori ai 6 mesi. Considerando tutto questo possiamo dire che il conto Deposito Ripresa di Banca Macerata può essere un’ottima soluzione per il deposito libero e un buon compromesso per chi ha una somma di denaro che è sicuro di non dover utilizzare per l’intera durata del vincolo prescelto.